Home > AREA AGRONOMICA

I servizi offerti sono:

  • Piani di Miglioramento Agricolo Ambientale (domande per annessi ed edificazioni aziendali, frazionamenti, divisioni aziendali ecc..).
  • Assistenza per la presentazione di richieste di finanziamento in ambito CE secondo le misure del PSR.
  • Pratiche comunali (nell’ambito del verde urbano) e catastali (aggiornamento planimetrie catastali mediante procedura DOCFA, accatastamenti, ecc.).
  • Pratiche agronomiche per abbattimenti alberi.
  • Valutazione di stabilità degli alberi tramite VTA.
  • Certificazioni e pratiche agrituristiche.
  • Piani di gestione aziendale.
  • Rilievi (GPS) per la perimetrazione di aree agricole, forestali.
  • Realizzazione di carte tematiche per lo studio del territorio.
  • Sistemazioni idraulico-forestali.
  • Inquadramento agro-forestale.
  • Stime di danni.
  • Docenze di materie agronomiche e ambientali.


  • Pratiche agronomiche per abbattimenti alberi

    Pratiche agronomiche e relative relazioni necessarie all'abbattimento delle alberature presenti in alcuni Comuni sia in aree private che pubbliche. Il vincolo cui spesso sono soggetti gli alberi presenti nel territorio impedisce di agire senza che una richiesta tecnica, redatta da un agronomo, indichi la motivazione reale per la quale si vuole effettuare tale tipo di intervento.
    Un’attenta analisi permetterà di valutare i problemi tecnici, di sicurezza e fitosanitari che rendono necessaria l'eventuale eliminazione di specie arboree. Inoltre, in base alle condizioni pedoclimatiche, dello spazio a disposizione nel sito e qualora ce ne sia richiesta o necessità, si effettueranno consulenze sulle specie vegetali adeguate a sostituire quelle eliminate.

    Torna su

    Valutazione di stabilità degli alberi tramite VTA

    Il metodo VTA (valutazione visiva dell'albero) consta di tre fasi:
    1) Controllo visivo dell'albero al fine di ricercare sintomi esterni di difetti interni. Se la distribuzione costante delle tensioni nell'albero è disturbata a causa di malformazioni, l'albero reagisce producendo più legno nel punto sovraccaricato. In tal modo rigonfiamenti e depressioni si formano in prossimità delle cavità cariate, mentre costolature si creano vicino alle fenditure.
    2) Se sono riscontrati dei sintomi bisogna procedere ad un esame più approfondito per confermare e misurare il difetto correlato. Questo è possibile sia misurando la velocità di un'onda sonora che passa attraverso la sezione trasversale sia con metodi penetrometrici. La resistenza del legno sano rimasto è determinata utilizzando il Fractometer, strumento tascabile per la valutazione del legno.
    3) Conosciuta la dimensione del difetto e la qualità del legno sono applicati dei criteri di previsione di schianto per determinare se l'albero sia o meno pericoloso.

    Il VTA è un metodo di ispezione visiva, non distruttivo per gli alberi sani, guidato dai principi della biomeccanica e basato sull'assioma della tensione costante. Solo nel caso di crescente preoccupazione l'albero è sottoposto ad un’ispezione più approfondita, ma, anche in questo caso, le ferite provocate devono essere mantenute al minimo.

    Torna su

    Rilievi (GPS) per la perimetrazione di aree agricole, forestali.

    Rilievi plano-altimetrici, mappatura e riconfinazioni con picchettamento dei vertici di terreni, aree verdi, parchi e giardini si effettuano con strumentazione GPS (in zone coperte da trasmissione satellitare) con restituzione grafica di sezioni, profili longitudinali e planimetrie utilizzando sistemi informativi territoriali (GIS).

    L’utilizzo di queste tecnologie è molto utile nella realizzazione di rappresentazioni, con produzione di cartografie sia su supporto informatico che cartaceo, dei terreni e delle caratteristiche che li contraddistinguono (confini, coordinate geografiche, altitudine, esposizione, pendenza, ambiti territoriali in cui ricadono, usi del suolo, vegetazione ecc…), e nella determinazione e localizzazione delle specie vegetali presenti, consentendo pertanto di effettuare censimenti botanici e fitopatologici.

    Questi studi possono essere di fondamentale importanza sia nella fase iniziale di un progetto, per conoscere lo stato attuale del sito, che in quella finale, per avere una rappresentazione georeferenziata del parco realizzato o del terreno, e in ogni caso per qualsiasi lavoro che necessiti di tale tipo di informazione territoriale.

    Inoltre possono essere realizzati studi e progetti di “percorsi verdi”, sentieri con profili altimetrici, tempi di percorrenza e quant’altro, utilizzando altresì rappresentazioni in 3D delle superfici.

    Rilievi (GPS) per la perimetrazione di aree agricole, forestali

    Sentieri Profilo altimetrico Mappale e ortofoto Cartografia

    Torna su


    AGRONOMO PER IL PAESAGGIO – Dott. Agr. Matteo Fazzi, Viale Roma 52 – 54100 Massa (MS) P.IVA 01165850452